The Blog Single

Sarà Milano la prossima capitale europea della finanza? La parola a Luigi Francesconi

Il tema Brexit è ancora scottante, ed ora che Londra vede fuggire manager e banche, sono quattro le città europee a voler raccogliere l’eredità inglese e a voler conquistare il titolo di “Capitale europea della Finanza”: Milano, Parigi, Dublino e Francoforte.

Miano sembra avere tutti i numeri per farcela in quanto polo internazionale capace di offrire i servizi di primaria importanza. Ma si sta comunque preparando a presentare un disegno di legge ad hoc, che stabilisca delle soluzioni concrete per gli investitori stranieri che vorranno trasferirsi a Milano.

Durante il recente convegno tenutosi presso la Triennale, dal titolo “Milano, Capitale Europea della Finanza”, Maurizio Bernardo, Presidente della Commissione Finanze della Camera, ha annunciato il carattere urgente della legge, definendola “una legge speciale per Milano, che prevede alcune nuove soluzioni concrete per gli investitori stranieri in materia fiscale.

Durante il convegno è intervenuta anche la “Consulta degli esperti”, composta da 150 specialisti della società civile, che ha esposto le soluzioni concrete per rendere Milano la nuova Londra.

L’intenzione, infatti, è quella di coinvolgere la società civile per riuscire a fare della città la meta ideale dei manager e delle banche.

A questo scopo, un altro proposito è quello di insediare a Milano l’Agenzia europea del farmaco.

“L’Agenzia del farmaco è una buona opportunità, ma secondo me è molto più importante attirare le imprese finanziarie. – ha dichiarato Giuseppe Vegas, presidente Consob – Con la Brexit molte banche e imprese finanziarie dovranno in qualche modo delocalizzarsi e Milano è una città molto attraente per una serie di motivi”.

I milanesi sembrano aver preso bene la notizia. Un sondaggio Swg ha infatti riscontrato che ben il 75% dei milanesi vuole nella propria città le agenzie europee che emigreranno da Londra.

Forse perchè questa opportunità creerà 120 nuovi posti di lavoro nel settore delle banche e delle assicurazioni in Lombardia.

“Con questi chiari di luna – ha proseguito Vegas – occorre pensare a salvaguardare questi posti di lavoro e l’arrivo di nuove società finanziarie a Milano è un’opportunità”.

Leave a Reply