The Blog Single

Partite Iva e il nuovo sistema a premi per i contribuenti: l’opinione di Luigi Francesconi

A partire dal 2018, con l’eliminazione degli studi di settore, verrà messo in atto un vero e proprio sistema a “pagella” che misurerà il livello di fedeltà fiscale dei professionisti e delle imprese.

Questo cambiamento avverrà in maniera graduale. I nuovi indicatori sintetici di affidabilità (Isa) saranno infatti sperimentati, all’inizio, su 70 categorie, di cui 29 delle manifatture, 17 dei servizi, 15 del commercio e 9 professionisti: un totale di 1,4 milioni di partite Iva. In seguito, entro il 2018, la formula sarà estesa ad altri 80 settori.

Gli indicatori sintetici di affidabilità sono costruiti in base a una serie di indicatori elementari di affidabilità e di anomalia. Gli indicatori di affidabilità misurano l’attendibilità di relazioni e rapporti tra grandezze di natura strutturale e contabile, con specifici riferimenti al settore o al modello organizzativo sotto esame. Gli indicatori elementari di anomalia, invece, valutano la presenza di incongruenze rispetto alla normalità e la coerenza del profilo contabile e gestionale, sulla base di atipicità rispetto al settore e al modello organizzativo.

L’affidabilità fiscale dei singoli contribuenti viene collocata su una scala da 1 a 10.

L’aspetto forse più interessante di questa serie di cambiamenti è che, la “pagella” finale non resterà a disposizione solo dell’amministrazione finanziaria, ma lo stesso interessato, aprendo il suo dossier, avrà a propria disposizione una consulenza gratuita con l’analisi dei modelli di business relative all’impresa o alla categoria professionale a cui appartiene. Questo farà in modo di verificare il livello di efficacia e di efficienza della propria attività.

Inoltre, sarà consultabile un “Report economico di settore” in cui verificare il posizionamento dell’intero gruppo professionale di appartenenza. Quindi se, ad esempio, il valore Isa del settore di appartenenza è pari a 6 e il contribuente ha un valore più alto, gli verrà garantita la fedeltà fiscale e un possibile accesso al nuovo sistema premiale.

Il sistema premiale è accessibile solo dai contribuenti più virtuosi, e sarà articolato su due livelli, in modo da distinguere chi arriva alla sufficienza piena e chi va ben oltre, garantendo quindi delle agevolazioni rilevanti, come l’esclusione dagli accertamenti induttivi e un percorso accelerato sui rimborsi Iva.

Leave a Reply